Notizie dall'Associazione:

 

 

 

 

 

E' in uscita il nuovo numero di ADIALPI INFORMA  (ANNO II / N. 1 / GIUGNO 2016)

 

PER RICEVERE "ADIALPI INFORMA" CLICCA QUI


 IL PRESIDENTE DELL’ADIALPI, GIOVANNI DALMASSO, SCRIVE ALL’ASSESSORE GIORGIO FERRERO

QUANDO CI

PAGANO LA PAC?

MARGARI IN DIFFICOLTA’: AD OGGI ANCORA  NESSUN ANTICIPO SULLA DOMANDA UNICA 2015 

“Siamo a maggio. Quando ci pagano la PAC?”. Così il Presidente dell’Associazione Difesa Alpeggi, Giovanni Dalmasso, si rivolge all’Assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero a nome di tutti i margari piemontesi.  LEGGI TUTTO

 

ALPEGGI: IL PARADISO DEL LUPO, L’INFERNO DEI PASTORI.

 

Si è svolto a Saluzzo presso l’Antico Palazzo Comunale, nella serata di giovedì 17 dicembre, il convegno “Il lupo sugli alpeggi” organizzato dall’Associazione Difesa Alpeggi Piemonte – Adialpi, per dare voce “a chi vive questa realtà ogni giorno attraverso il proprio lavoro” senza lasciarsi ingannare dalle tante parole (e denaro pubblico) spesi per i progetti sul lupo in Italia, finanziando enti, parchi ed associazioni, senza minimamente curarsi delle difficoltà degli alpeggiatori. LEGGI TUTTO

 

CONVEGNO : "IL LUPO SUGLI ALPEGGI"

Giovedì 17 dicembre ore 20,30 - Antico Palazzo Comunale - SALUZZO

SABATO 19 SETTEMBRE A BRA UN INTERESSANTE INCONTRO PROMOSSO DA SLOW FOOD

QUALE PATTO PER IL FUTURO DEGLI ALPEGGI?

L’ADIALPI A “CHEESE” TRA ALPEGGI, LUPI, PARCO DEL MONVISO E… LA RABBIA DEGLI SPECULATORI!   Leggi tutto

 

ALLARME SICCITA’:

LA SITUAZIONE E’ PIUTTOSTO GRAVE SUGLI ALPEGGI PIEMONTESI

L’Adialpi ha inviato un documento all’Arpea, all’Assessore all’Agricoltura del Piemonte e alle organizzazioni agricole piemontesi affinché si prendano provvedimenti sulle problematiche che la siccità in corso sugli alpeggi può recare ai margari.  LEGGI TUTTO


 

 

 

QUANDO E' TROPPO, E' TROPPO.


Cia e Coordinamento Gente di Montagna insieme per chiedere il contenimento delle specie selvatiche.


“Siamo arrivati ad una situazione insostenibile per il nostro lavoro: i margari sono ormai quotidianamente a contatto con i lupi, gli attacchi alle mandrie e ai greggi sono sempre più frequenti. Il lupo non è più in via di estinzione, ormai lo si vede anche in pieno giorno, i branchi sono numerosi e il pericolo non è solamente per i nostri animali ma anche per noi stessi che viviamo in alpe”.      LEGGI TUTTO

 

Le indagini sugli alpeggi non bastano a fermare una pratica diffusa da ormai quasi 15 anni in Piemonte.

ECCO LE SOLUZIONI ALLA SPECULAZIONE: ATTUATELE!

L’Adialpi scrive al Ministero all’Agricoltura e alla Regione Piemonte: “ora tocca a voi!”

L’Associazione Difesa Alpeggi Piemonte (ADIALPI) ha inviato un documento, al Ministero delle Politiche Agricole e agli Assessorati piemontesi all’Agricoltura e alla Montagna, in cui viene descritta l’attività del margaro, la nascita della speculazione sugli alpeggi e le possibili soluzioni.        LEGGI TUTTO

 


Le indagini del Corpo Forestale dello Stato smascherano numerose truffe sugli alpeggi.

LE SPECULAZIONI NON FINISCONO QUI.

IL PRESIDENTE DELL’ADIALPI, GIOVANNI DALMASSO: “ORMAI E’ TROPPO TARDI. MI VERGOGNO DI QUESTA POLITICA CHE NON HA FATTO NULLA IN TUTTI QUESTI ANNI”.

 

“Chi esulta in seguito alle indagini sulle truffe sugli alpeggi pensando che le speculazioni siano finalmente terminate, non ha ancora capito che la situazione attuale è una sconfitta per tutti."   LEGGI TUTTO

MODIFICATI I CARICHI SUGLI ALPEGGI DEL PIEMONTE.

Il nuovo carico minimo di bestiame sarà di 0,07 UBA/ettaro/anno anziché 0,2 UBA/ettaro/anno.

 

Con una delibera, la Regione Piemonte ha modificato i carichi minimi di bestiame espressi in unità di bovino adulto (UBA) per ettaro di pascolo permanente, come previsto agli articoli 2 e 3 del decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali n. 1420 del 26 febbraio 2015.   LEGGI TUTTO...

 



A Saluzzo per parlare di alpeggi, politica agricola e Parco del Monviso.

QUALE FUTURO PER LA NOSTRA MONTAGNA?

OLTRE 200 PARTECIPANTI AL CONVEGNO DELL’ADIALPI NELLA SERATA DI MARTEDI’ 28 APRILE


Se lo chiedono in molti quale sia il futuro della montagna e soprattutto di chi in questo ambiente ci lavora e ci vive. L’Adialpi, Associazione Difesa Alpeggi Piemonte, ha voluto organizzare una serata per parlare delle problematiche legate al mondo dei margari trattando gli argomenti di maggiore interesse e su cui occorre prestare attenzione affinché venga tutelato un settore molto importante per l’agricoltura piemontese....  LEGGI TUTTO

COMUNICATO STAMPA

PARCO DEL MONVISO: TUTTI D’ACCORDO?

Si è svolto nella serata di Mercoledì 18 Marzo a Paesana l’ennesimo incontro sul Parco Naturale del Monviso in cui hanno partecipato, davanti ad un pubblico di oltre 200 persone, i rappresentanti della Regione Piemonte, dei Comuni di Montagna e delle principali associazioni di categoria. L’obiettivo sempre lo stesso: dare spiegazioni sul motivo della realizzazione di questo Parco e cercare di convincere i cacciatori, gli allevatori, gli agricoltori e i valligiani sulle opportunità e i benefici che questo Parco può portare alla valle.

Leggi tutto

“Il Parco del Monviso” al centro di molte discussioni e prese di posizione.

 

PARCHI E…. PASCOLI!!!

 

L’Adialpi chiede di poter partecipare ai tavoli di discussione del progetto

 

A pochi giorni dalla data di presentazione del Disegno di legge regionale (n.° 90 del 20 Gennaio 2015) sul riordino del sistema di gestione dei parchi, interviene il Presidente dell’Associazione Difesa Alpeggi (ADIALPI), Giovanni Dalmasso....  Leggi tutto

PROBLEMATICHE E PROPOSTE DA PARTE DELL’ASSOCIAZIONE DIFESA ALPEGGI PIEMONTE:

speculazioni, greening, lupi e refresh.

 

Bagnolo Piemonte - Teatro Silvio Pellico

Venerdì 10 ottobre 2014 - ore 17

Convegno:

I NUOVI AIUTI DIRETTI ED IL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-2020

Opportunità per l'agricoltura delle aree pedemontane e montane

 

.... LEGGI TUTTO                   

L'ADIALPI SCRIVE A ISTITUZIONI E ORGANIZZAZIONI SULLE PROBLEMATICHE DEL REFRESH 2012

 

La Politica Agricola è nata con l’intento di aiutare il settore e sostenere gli agricoltori nel loro lavoro, incentivando le aziende a nuovi investimenti oltre ad un miglior sviluppo delle produzioni: le ingenti somme di contributi comunitari vengono ogni anno erogate alle aziende agricole in base alle domande di premio richieste, derivanti dai “titoli” posseduti da ciascun agricoltore, e successivamente ai controlli di specifici organi che valutano l’effettiva titolarità a riscuotere il sostegno....                   Leggi tutto

Mandrie di Razza Piemontese in alpeggio
Mandrie di Razza Piemontese in alpeggio

INTERVENTO DEL PRESIDENTE DALMASSO IN MERITO ALLA PROBLEMATICA LUPI SUGLI ALPEGGI

Continuano ad arrivare quasi ogni giorno segnalazioni di attacchi da lupi sugli alpeggi piemontesi: ormai le mandrie e i greggi sui pascoli non sono più al sicuro e come se non bastasse le critiche vengono spesso fatte ai margari che in questo ambiente lavorano ogni giorno da anni, tutelando l’alpeggio e l’economia di montagna, come se non fossero in grado di fare il loro lavoro... Leggi tutto

 

CHI NON VUOLE CONCEDERE IL PORTO D’ARMI AI MARGARI E’ PERCHE’ NON SI E’ MAI TROVATO CIRCONDATO DA UN BRANCO DI LUPI.

 

Dopo la predazione in valle Pesio dello scorso lunedì 14 luglio, dove un gruppo di lupi hanno attaccato un gregge di capre e circondato il giovane allevatore .... Leggi tutto

L’ ADIALPI SCRIVE AGLI ASSESSORI FERRERO E VALMAGGIA.

 

L’Associazione Difesa Alpeggi Piemonte (ADIALPI) ha voluto presentarsi ai nuovi assessori regionali all’Agricoltura, Giorgio Ferrero, e alla Montagna, Alberto Valmaggia, elencando le principali problematiche del settore e chiedendo al più presto un incontro per cercare di trovare delle soluzioni efficaci.

 

Ecco gli argomenti trattati nella lettera sottoscritta dal presidente Adialpi, Giovanni Dalmasso...   Leggi tutto

L’ADIALPI PERDE ILCONSIGLIERE EZIO MARTINI

Erano molti i colleghi che venerdì 11 luglio hanno salutato per l’ultima volta Ezio Martini, celebre margaro di Castelmagno, che dopo una breve malattia è morto all’ospedale di Cuneo.  Allevatore di bovini di razza Piemontese, da sempre è alpeggiatore in valle Grana mentre d’inverno in una cascina a San Biagio di Centallo di cui era proprietario. Nel 2012 fu socio fondatore dell’Adialpi e successivamente membro del consiglio direttivo dell’associazione: per questo i colleghi del consiglio lo ricordano come un uomo brillante, preparato e soprattutto un amico.

SUGLI ALPEGGI TORNANO GLI ATTACCHI DA LUPO ALLE MANDRIE

 

I margari non sono ancora arrivati sui pascoli degli alpeggi che già iniziano ad esserci i primi attacchi del lupo. Sabato 7 giugno il predatore ha infatti attaccato una mandria di bovini di razza Piemontese da pochi giorni arrivata in alpeggio alle porte di Crissolo, in alta Valle Po, .. Leggi tutto

L'Associazione Difesa Alpeggi Piemonte organizza il convegno:

 

 

LA NUOVA PAC 2014-2020 E GLI ALPEGGI

 

Venerdì 11 aprile alle ore 20,30 a Saluzzo, presso il Cinema Teatro Politeama (Via Palazzo di Città 15), avrà luogo un convegno, organizzato dall'Adialpi, i cui temi principali saranno la nuova Politica Agricola Comune post-2013 e le problematiche sugli alpeggi.   leggi tutto

SOSPESA LA CIRCOLARE AGEA SUL PASCOLO TERZI

<< GRANDE DELUSIONE NEL MONDO DEI MARGARI >>

L'ORDINANZA DEL CONSIGLIO DI STATO E' DEL  6 MARZO 2014

 

La circolare Agea dell'11 ottobre 2013 che stabiliva, a partire dalla Domanda Unica presentata per la campagna 2014, l'impossibilità del pascolamento da parte di terzi, ai fini dell'ammissibilità delle superfici dichiarate a pascolo magro, è stata sospesa lo scorso 6 marzo con un'ordinanza del Consiglio di Stato... Leggi tutto

La locandina del Convegno
La locandina del Convegno

SABATO 22 MARZO 2014 

ORE 21,00

A PAESANA IL CONVEGNO: "AGRICOLTURA AMBIENTE IMPRENDITORIALITA'"

Importante iniziativa organizzata dal Comitato Papiro, con il patrocinio del Comune di Paesana, per discutere di agricoltura in montagna.. Leggi tutto

L’Adialpi ricorda le difficoltà del settore tra Refresh e blocchi della Guardia di Finanza.

 

NON C’È PACE PER I MARGARI.

 

 

A Marzo un convegno a Saluzzo concentrato sulla “nuova PAC”.

 

(31 GENNAIO 2014)

 

La minaccia del lupo, le speculazioni sugli alpeggi e, come se non bastasse, le foto-interpretazioni degli organismi pagatori: sono queste le problematiche che maggiormente preoccupano la categoria e mettono a forte rischio il futuro di molte aziende.

Per quanto riguarda il “Refresh 2012”, dopo oltre un anno dalla nascita del problema, sembra non esserci ancora una soluzione definitiva anche se, in seguito all’applicazione dell’aggiornamento dei dati, la normativa prevede la riduzione delle superfici eleggibili non solo per il 2012 ma anche per le due campagne precedenti, 2010 e 2011. Tale provvedimento andrebbe a penalizzare soprattutto quelle aziende di montagna in cui, a causa di una annata siccitosa come quella del 2012..  Leggi tutto

AGEA: NUOVE REGOLE CONTRO LE SPECULAZIONI SUGLI ALPEGGI

 

L'11 ottobre 2013 una circolare dell'AGEA ha stabilito che: ''A partire dalla Domanda unica presentata per la campagna 2014, [...], ai fini dell'ammissibilità delle superfici dichiarate a pascolo magro non è possibile considerare il pascolamento da parte di terzi.''

La decisione è molto importante e mirata a tutelare i veri margari dalle speculazioni di chi è possessore di titoli senza praticare l'alpeggio con i propri animali.

L'Adialpi, che fin dalla sua nascita ha sempre considerato la speculazione sugli alpeggi come il principale problema per i margari, è soddisfatta di tale risultato.

Il Presidente Giovanni Dalmasso: "Questo risultato significa che a forza di farci sentire... 

Leggi tutto

IL PRESIDENTE DALMASSO: "DEL LUPO POSSIAMO FARNE A MENO".

Da ormai diversi anni al termine dell'estate si torna a parlare del lupo e soprattutto a contare i danni delle predazioni. Se ci può consolare, possiamo dire che il problema non è solo nostro ma a livello europeo la questione sta diventando sempre più importante coinvolgendo direttamente l'interesse politico sulle strategie da adottare sia per limitare i danni sia risarcire gli allevatori degli stessi. In Francia l'abbattimento selettivo è stato autorizzato dal Governo, anche se non mancano gli scontri tra animalisti e allevatori, mentre “dalle nostre parti” per ora non ci sono state soluzioni simili, anzi: proprio in questi giorni sta per prendere il via “Wolf Alps”, progetto europeo per la salvaguardia del predatore sull'arco alpino, su cui sono stati stanziati oltre 6 milioni di € per studi sul lupo, ricerche sul campo, collaborazioni con università, musei, aree protette ed interventi di prevenzione degli attacchi. Il tutto con unica certezza: il lupo non si tocca ma si deve cercare la convivenza... e pazienza se ogni tanto qualche ovino o bovino viene sbranato!  Leggi tutto.

Convegno: ''La gestione pianificata degli alpeggi nell'arco alpino'' (13 e 14 settembre 2013)

 

L'ADIALPI DENUNCIA LE SPECULAZIONI SUGLI ALPEGGI E CHIEDE L'AIUTO DEGLI ORDINI AGRONOMI E FORESTALI DEL PIEMONTE E DELLA VALLE D'AOSTA.

 

 

In occasione del convegno ''La gestione pianificata degli alpeggi nell'arco alpino'', tenutosi i giorni 13 e 14 settembre a Grugliasco (TO) e Valgrisenche (AO), in cui ha partecipato Giovanni Dalmasso come rappresentante dell'Associazione Difesa Alpeggi Piemonte, sono state affrontate numerose tematiche di grande interesse a riguardo degli alpeggi.

L'incontro, organizzato dalla Federazione interregionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali del Piemonte e della Valle d'Aosta, aveva come obiettivo di condividere esperienze di pianificazione e di gestione dei pascoli in alpeggi dell'arco alpino in vista dell'imminente riforma della PAC e della nuova programmazione dei PSR, mostrandone un esempio applicato nel corso della visita in campo.

Leggi tutto

 

LA SPECULAZIONE SUGLI ALPEGGI E' UN PROBLEMA ANCHE NELLE ALTRE REGIONI

 

L'ADIALPI INCONTRA GLI ALPEGGIATORI DEL TRENTINO

 

 

 

Il comunicato stampa della C.C.I.A.A. di Trento

 

 

 Leggi tutto

 

 

 

COMUNICATO DEL PRESIDENTE DELL'ASS. DIFESA ALPEGGI PIEMONTE (ADIALPI)

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUGLI ALPEGGI

 

Come ogni estate i margari sono tornati sugli alpeggi, le mandrie di bovini e ovini pascolano tranquille tra i verdi pascoli di montagna e i turisti possono acquistare i formaggi nelle piccole baite in pietra.. sembra un mondo fantastico, fiabesco, quasi da invidiare. La gente “di città” ci dice: “vorrei farlo io il tuo lavoro!!” e a noi vien voglia di rispondere: “eh sapessi quanti problemi abbiamo non la penseresti allo stesso modo!!”. Proprio così, non bastano le difficoltà economiche, la crisi del settore zootecnico, l'eccessivo prezzo dei cereali e le altre mille difficoltà finanziarie e burocratiche, con cui un'azienda agricola deve fare i conti ogni giorno, ma anche l'alpeggio presenta molte difficoltà che in molti casi rischiano di far scomparire per sempre questa attività millenaria.

L'estate 2013 è iniziata con l'allarme erba in molte vallate soprattutto oltre i 2000 metri di altitudine a causa del freddo del mese di giugno mentre sotto tale quota l'erba si presenta abbondante in quasi tutti gli alpeggi. Le piogge di luglio dovrebbero comunque garantire, con un po' di ritardo, il pascolo anche nelle zone alte.

Problema molto più complicato è quello del lupo che torna puntuale ad attaccare le mandrie e soprattutto le greggi con danni enormi per gli allevatori in quanto, come già detto altre volte, il risarcimento dell'assicurazione non è mai sufficiente a coprire la perdita subita.

Oltre ad attacchi da lupo, da molte vallate arrivano segnalazioni di un eccessiva abbondanza di animali selvatici... Leggi tutto

AIUTI REGIONALI PER LA DIFESA DALLE PREDAZIONI

 

La Regione Piemonte ha riaperto le domande a sostegno dei costi nella difesa delle mandrie e delle greggi dalle predazioni da canidi. La somma stanziata è di 287000,00 € con un tetto massimo per azienda di 7500 € in tre anni e di 2500 €/anno.

Le graduatoria delle domande dipenderà dal punteggio dei diversi impegni delle aziende in alpeggio in base ai parametri stabiliti dal bando:

- montaggio delle recinzioni elettrificate per il ricovero dei capi (sono escluse le recinzioni monofilo e bifilo);

- presenza di cani da guardania (Maremmano - Abruzzese e Montagna dei Pirenei);

- presenza continua in alpe a custodia del gregge da parte dell'allevatore, della famiglia o di personale;

- dimensioni del gregge.

Il premio verrà erogato entro il 31 dicembre 2013.

Le domande dovranno essere presentate in Provincia (zone collinari) o in Comunità Montana (zone montane) entro il 1/07/2013. E' quindi necessario affrettarsi nel presentare la domanda rivolgendosi agli uffici delle organizzazioni di categoria necessariamente entro il 25 giugno.

A FRABOSA SOPRANA L'ASSESSORE SACCHETTO RISPONDE AI MARGARI TRA LUPI E PAC 

Si è svolto nella serata di Lunedì 8 aprile a Frabosa Soprana un interessante incontro che ha visto protagonisti l'Assessore all'Agricoltura della Regione Piemonte Claudio Sacchetto e i margari, oltre alle associazioni e alle organizzazioni di categoria, che hanno affrontato le principali problematiche del momento per quanto riguarda la zootecnia in montagna. Argomento della serata sarebbe dovuto essere il lupo, che ormai da anni continua ad attaccare le mandrie e i greggi sugli alpeggi, ma ancora una volta è prevalsa la contestazione sui ritardi del saldo della PAC in seguito al refresh 2012. Leggi tutto


Comunicato del 6 aprile 2013:

 

 

L'ADIALPI CHIEDE CHIAREZZA SUI PAGAMENTI DELLA PAC E SU COME IMPOSTARE LA DOMANDA 2013.

 

L'Adialpi (Ass. Difesa Alpeggi Piemonte) parteciperà, a Frabosa Soprana il prossimo Lunedì 8 aprile, ad un incontro con l'Assessore Regionale all'Agricoltura Claudio Sacchetto in cui sono invitati tutti i margari e i pastori piemontesi oltre alle associazioni e alle organizzazioni. Tema principale sarà il problema del lupo sugli alpeggi e i danni sulle mandrie in seguito agli attacchi dei predatori ma non mancheranno certo le richieste di chiarezza su quanto sta avvenendo sui pagamenti della PAC, su come fare la Domanda Unica per il 2013, oltre alle azioni che la Regione intende adottare in merito alle speculazioni sugli alpeggi.

Giovanni Dalmasso, Presidente Adialpi: “In questi giorni sembra che si stiano sbloccando i pagamenti della PAC 2012, non si sa di preciso né quali siano gli importi né come sono state interpretate le anomalie sul refresh 2012, ma sicuramente se questi aiuti non verranno liquidati nel più breve tempo possibile molte aziende con terreni in montagna si troveranno in grave difficoltà in un periodo già difficile per la crisi del settore. L'Arpea, incaricata delle erogazioni in agricoltura, deve liquidare il saldo Pac 2012 (50% dell'intero premio) a migliaia di aziende quasi tutte di margari, il cui valore varia all'incirca dai 10000 ai 30000 €: questi soldi sono fondamentali per il settore e se non arrivano al più presto rischiamo di far chiudere molte aziende che non apriranno mai più.

Inoltre è necessario che al più presto la Regione faccia chiarezza su quali devono essere i terreni su cui fare le domande dei premi per la campagna 2013, vista l'imminente scadenza del 15 maggio per la presentazione delle stesse, per evitare così di ritrovarsi tra un anno nella stessa situazione che stiamo affrontando. Già nel 2009 erano state fatte delle “tare” sui nostri pascoli, ora la foto-interpretazione stabilisce delle nuove aree diverse da quelle precedentemente stabilite. I margari devono sapere con esattezza su quali superfici impostare la nuova domanda: è inutile indicare del terreno che, a causa delle anomalie, comporta il blocco dell'intero premio”.

Altro problema riguarda le speculazioni sugli affitti dei pascoli alpini da parte di gente che utilizza il terreno di montagna solo “sulla carta”, danneggiando i veri margari. “Su questo argomento – continua Dalmasso – aspettiamo che venga reso applicabile un Decreto regionale che andrebbe a limitare questo fenomeno: bisogna velocizzare l'entrata in vigore altrimenti sarà troppo tardi.”

L'Assessore Sacchetto incontra i margari.

 

Si terrà a Frabosa Soprana, il prossimo Lunedì 8 Aprile 2013 alle ore 20,30, un nuovo incontro tra l'Assessore Claudio Sacchetto e i margari piemontesi per discutere delle problematiche del settore: in particolare i danni da lupo, i ritardi sui pagamenti della PAC 2012 e i provvedimenti che la Regione Piemonte intende adottare contro le speculazioni sugli alpeggi. Leggi tutto

Convegno “Difendiamo i margari” – Saluzzo, 25 gennaio 2013

 

Guarda il filmato degli interventi.

Riassunto argomenti trattati e proposte dell'Adialpi.    Leggi tutto

Grande successo per il primo convegno dell'Adialpi a Saluzzo

 

Erano oltre 300 i partecipanti, tra margari, pastori, tecnici, assessori, sindaci, agronomi, rappresentanti delle associazioni e delle organizzazioni del settore, all’interessante convegno organizzato dall’Associazione Difesa Alpeggi Piemonte nella sera di venerdì 25 gennaio dal titolo “Difendiamo i margari”.            Leggi tutto

La locandina del convegno.

 

 

- "DIFENDIAMO I MARGARI" . Convegno a Saluzzo.

 

Si terrà a Saluzzo presso l’Antico Palazzo Comunale, venerdì 25 gennaio 2013 alle ore 20,30, un convegno organizzato dall’ADIALPI (Ass. Difesa Alpeggi Piemonte) dal titolo “Difendiamo i Margari”...            Leggi tutto

 

 

- I margari espongono i problemi della categoria durante l'incontro in Provincia.

Presso il Centro Incontri della Provincia di Cuneo si è svolto, mercoledì 12 dicembre 2012 alle ore 20,30, un convegno per la presentazione e la valorizzazione del Nostrale d'Alpe

Leggi tutto

 

                                         --- LEGGI LE ALTRE NOTIZIE  ---

Video: